giovedì 2 dicembre 2010

RICERCA

 

                                             

Cosa dice questo tuo specchio
vuoi vedere passare le ore
sul tuo viso
sentire l'impronta.


Cosa dice questo tuo specchio


Ma sai di rughe sottili
pienezza di donna
ma vuota e paurosa.

Lacrime
e amaro di morte
che non sai scegliere
anche se è facile
andare su un balcone
su un prato
sui binari.


Cosa dice questo tuo specchio


Creatura dal cuore di cera
lunghi capelli e le sue dita immerse
e il desiderio soffocato
e la voce libera di urlare.


Gabbie dorate ramate platinate
e gabbie inutili

SINFONIA

                                           

                                     

Cuore chiuso
come un mulino
senza grano e senza denti.


Chiuso
cuore triste barbaro e rintanato.

Tana senza leoni e senza pecore
e lupi per urlare.

Luna
di notte sulla montagna
verrà il mio cuore
su quella cima
verrà ad urlare tutti i cani tutti i lupi.


Ti amo
il mio cuore
lungo un ruscello di soli
vorrebbe scendere.


Ma in fondo non è la vallata
a stendere tappeti.


Uno scuro vuoto 
rifiuta la lunghezza dei tuoi raggi.


Ti odio
non piangeranno occhi
non urleranno mani
non morderai pelle.


Questa notte di luna
basterà il tuo cuore.

SAGGEZZA

CONFERME

El sueno de la razon produce monstros

CORNOVAGLIA

CORNOVAGLIA

STELLE D'ORO

S'è CAPITO CHE ADORO I MICI???????????????????


era una notte buia e tempestosa

OSCAR WILDE

Sogna come se dovesi vivere sempre, vivi come se dovessi morire oggi.
Gif 109


Quando si è giovani si pensa che i soldi siano tutto, quando si è vecchi... si scopre che è così!
Gif 126Gif 126Gif 126


La vita non è altro che un brutto quarto d'ora, composto da momenti squisiti
Gif 130


É sempre con le migliori intenzioni che si sono prodotte le opere peggiori
Gif 145Gif 145Gif 145Gif 145


La vita è una cosa troppo seria perché si possa parlarne sul serio
Gif 15Gif 15Gif 15Gif 15

L'unico modo per liberarsi da una tentazione è cedervi

Gif 03


ULISSE


Fatti non foste a viver come bruti
ma per seguir virtute e canoscenza"






e volta nostra poppa nel mattino
de’remi facemmo ali al folle volo,